Sezione salto blocchi

PMI innovative

Primavera - Estate 2022: è tempo di conferma requisiti per tutte le PMI Innovative che abbiano chiuso il bilancio al 31/12/2021: leggi la news

COS'È

Particolare tipologia di impresa, operante nei campi dell’innovazione tecnologica, a sostegno della quale, la legge 24 marzo 2015 n. 33, introducendola nel nostro ordinamento, ha disposto misure specifiche, benefici economici e fiscali, contributi e finanziamenti.

Le società che hanno i requisiti di PMI Innovativa possono richiedere l'iscrizione nella Sezione Speciale del Registro Imprese, ad esse dedicata, seguendo le indicazioni disponibili sul Supporto Specialistico.

 

REQUISITI

La società di capitali, costituita anche in forma di cooperativa, con meno di 250 addetti, e il cui fatturato annuo non superi i 50 milioni di euro o il cui totale di bilancio non superi i 43 milioni di euro, per ottenere il riconoscimento di PMI Innovativa, deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Avere sede in Italia o in altro Paese membro dell'Unione Europea o in Stati aderenti all'accordo sullo spazio economico europeo, ma con una sede produttiva o una filiale in Italia;
  • Essere in possesso della certificazione dell'ultimo bilancio e dell'eventuale bilancio consolidato redatto da un revisore contabile o da una società di revisione iscritti nel registro dei revisori contabili (sono quindi escluse le società di nuova costituzione);
  • Non avere azioni quotate in un mercato regolamentato;
  • Non essere iscritta nella sezione speciale del Registro delle imprese dedicata alle Start-up Innovative e agli incubatori certificati.

La società, per essere riconosciuta come PMI Innovativa, dovrà inoltre soddisfare almeno due dei seguenti requisiti:

  • spese in ricerca, sviluppo e innovazione in misura uguale o superiore al 3 per cento del maggior valore fra costo e valore totale della produzione. (Le spese devono risultare dall'ultimo bilancio approvato e devono essere descritte in nota integrativa);
  • impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore a 1/5 della forza lavoro complessiva, di personale con titolo di dottorato o dottorando presso un'università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che abbia svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a 1/3 della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale;
  • titolarità, anche quali depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale, relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale, ovvero titolarità dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato, presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché tale privativa sia direttamente afferente all'oggetto sociale e all'attività di impresa.

 

MODALITÀ DI COSTITUZIONE E ISCRIZIONE

Le società già costituite, se in possesso dei requisiti su evidenziati, possono richiedere il riconoscimento di PMI Innovativa e quindi l’iscrizione in Sezione Speciale del Registro Imprese, mediante pratica telematica.

I nuovi imprenditori invece dovranno prima procedere con la costituzione (e iscrizione in sezione ordinaria del Registro Imprese) della loro società e contestualmente o anche in un secondo momento richiederne l’iscrizione in Sezione Speciale.

E’ possibile, per tutte le società che volessero essere riconosciute come PMI Innovative, contattare il Registro Imprese per un confronto sul possesso dei requisiti previsti ed anche sulla compilazione della modulistica necessaria.

 

MANTENIMENTO ISCRIZIONE

Le PMI Innovative, una volta iscritte, sono tenute ad un deposito annuale, mediante pratica telematica, tramite DIRE, della conferma del possesso dei requisiti e dell’aggiornamento delle informazioni che le riguardano, usando questo modulo di dichiarazione.

I termini per il deposito sono così stabiliti:

  • entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio d'esercizio;
  • comunque, non oltre 6 mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale, elevabili a sette mesi, nel caso in cui la società fruisca del maggior termine per l'approvazione del bilancio ex art. 2364, 2° comma.

Si precisa che l’adempimento di cui sopra dovrà essere necessariamente preceduto dall’attualizzazione della piattaforma startup.registroimprese.it: una vetrina che tutte le PMI Innovative italiane, già all’atto dell’iscrizione al Registro Imprese, sono tenute a personalizzare, accedendo al loro profilo e mantenendolo poi costantemente aggiornato.

L'attualizzazione della piattaforma startup.registroimprese.it può essere effettuata in più momenti durante l'anno, ma, ai fini del deposito annuale di conferma dei requisiti e delle informazioni al Registro Imprese, è necessario avvenga non oltre i 30 giorni precedenti all'invio della pratica telematica.

Fino a quando la vetrina startup.registroimprese.itnon sarà aggiornata (o qualora l'attualizzazione dovesse risalire ad oltre 30 giorni prima), sull’invio della pratica di conferma requisiti, sarà operato un blocco informatico.

 

CANCELLAZIONE ISCRIZIONE

Le PMI Innovative che avessero perso anche solo uno dei requisiti previsti dovranno provvedere, senza indugio, alla richiesta di cancellazione dalla Sezione Speciale, mediante pratica telematica al Registro Imprese. 

In caso di inadempienza, verranno cancellate d'ufficio dalla Sezione Speciale, ma verrà mantenuta per esse l'iscrizione in Sezione Ordinaria. 

Le PMI Innovative che non avessero effettuato il mantenimento dell'iscrizione, mediante deposito annuale di conferma requisiti ed aggiornamento delle informazioni sono equiparate dalla norma a quelle che i requisiti li hanno perduti e pertanto saranno anch'esse cancellate d'ufficio dalla Sezione Speciale. 

Tutte le PMI Innovative dalla perdita anche solo di uno dei requisiti dovranno astenersi dal fruire delle agevolazioni previste nei loro confronti, senza attendere di essere cancellate d'ufficio.

 

AGEVOLAZIONI

Le PMI Innovative sono esonerate dal pagamento di:

  • Esonero dall’imposta di bollo, per i primi cinque anni;
  • Deroghe alla disciplina societaria ordinaria;
  • Facilitazioni nel ripianamento delle perdite;
  • Incentivi fiscali per investimenti;

Sono dovuti, invece, sia i diritti di segreteria che il diritto annuale.

Ulteriori agevolazioni fiscali, anche in materia di investimenti, sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

DOCUMENTAZIONE

 

Info

Registro Imprese Contact Center
tel. 02 22177031
Ultimo aggiornamento lunedì 25 luglio 2022