Sezione salto blocchi

Certificati

Il certificato è un documento con valore legale, valido sei mesi dalla data di rilascio, che attesta l'iscrizione dell'impresa nel Registro delle Imprese e nel Repertorio Economico Amministrativo (REA), tenuti dalla Camera di Commercio. Il certificato viene rilasciato per tutte le imprese in regola con il pagamento del diritto annuale e iscritte nella banca dati nazionale del Registro Imprese.


TIPOLOGIE DI CERTIFICATI 

  • Ordinario: riporta i dati principali dell'impresa quali denominazione, codice fiscale, sede, data di costituzione, capitale sociale, oggetto sociale, attività esercitata, dati anagrafici dei titolari di cariche. Può essere richiesto anche in forma abbreviata ovvero senza l’indicazione dell’oggetto sociale, della descrizione dell’attività e dei titolari di cariche o qualifiche;
  • Storico: riporta i dati del certificato ordinario e tutte le informazioni relative a modifiche di carattere legale, economico e amministrativo intervenute nell’impresa a partire dal 19 febbraio 1996, nonché le informazioni storiche incluse nel MAD (movimentazione anagrafica ditte) tratte dal Registro Ditte, confluito nel Registro Imprese a partire dal 19 febbraio 1996. Il certificato storico può essere pertanto richiesto qualora si voglia conoscere la data di tutte le variazioni intervenute nell’impresa dal momento della sua costituzione (ad. es. variazione sede legale, capitale sociale, atti di fusione, ecc.);
  • Con scelta: rispetto al certificato ordinario, permette di omettere, dalla stampa, le informazioni non essenziali dell'impresa (unità locali, procuratori, direttori tecnici, ecc.);
  • Di deposito: attesta l'avvenuta presentazione di domande/denunce al Registro delle Imprese e al REA, non ancora evase;
  • Di non iscrizione: attesta la non iscrizione nel Registro delle Imprese o nel REA;
  • Poteri personali: riporta i dati contenuti nel certificato abbreviato con l’aggiunta, in dettaglio, dei poteri attribuiti ai legali rappresentanti, ai consiglieri, ai procuratori e a tutti i soggetti ai quali l'impresa ha conferito particolari poteri;
  • Assetti proprietari: può essere richiesto per le S.p.A e le S.r.l non quotate in mercati regolamentati. Contiene la descrizione della ripartizione del capitale sociale tra i vari possessori di azioni/quote con l’indicazione dei relativi nomi e codici fiscali; 
  • Società controllata: comprende le società che esercitano un'attività di direzione e coordinamento sull'impresa selezionata; 
  • Assenza procedure concorsuali: in aggiunta alle informazioni contenute nel certificato ordinario può essere apposta una dichiarazione (vigenza) in cui si attesta che un'impresa non risulta in stato di fallimento, concordato preventivo o di amministrazione controllata o che la stessa non è stata assoggettata a procedure concorsuali negli ultimi cinque anni; 
  • Modello di dichiarazione sostitutiva: in alternativa ad un certificato ordinario è possibile presentare, una Dichiarazione Sostitutiva di atto notorio rilasciata dal Legale Rappresentante della società. Tale dichiarazione contiene tutti i dati presenti nel certificato ordinario;
  • Certificato di iscrizione in lingua inglese - Company Registration Certificate - (Fac-simile). Disponibile unicamente per la sede legale dell'impresa e, in quanto destinato all'utilizzo in uno Stato estero, è esente per legge dall'imposta di bollo. L'unicità e l'ufficialità del documento è garantita dalla presenza del QR Code.


MODALITÀ E TEMPI DI RILASCIO

  • online utilizzando il sistema telematico delle Camere di Commercio italiane TelemacoPay (InfoCamere) per il quale è necessario attivare un’apposita convenzione. Per la stampa dei certificati da TelemacoPay (certificati di iscrizione ordinari e storici) occorre ritirare la carta filigranata e le contromarche  da applicare sul certificato agli sportelli della Camera di Commercio previo appuntamento;
  • inviando la richiesta a Infopoint Risponde, previo pagamento dei diritti di segreteria e dell'imposta di bollo da effettuarsi tramite sistema PagoPa. Al momento dell'invio della richiesta è necessario specificare denominazione, sede, codice fiscale e mail per l'emissione dell'avviso di pagamento da parte dell'ufficio. L'originale del documento, qualora necessario, potrà essere ritirato successivamente agli sportelli della Camera di Commercio;
  • allo sportello della Camera di Commercio previo appuntamento compilando l’apposito modulo di richiesta. E' possibile pagare esclusivamente con bancomat, carte di credito, carte di debito, smartphone, smartwatch.


COSTI

L’importo attualmente dovuto è stato stabilito con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze del 17 luglio 2012. Per il dettaglio dei diritti di segreteria è possibile consultare il testo completo del decreto.

Il costo del certificato varia a seconda del numero di righe da cui è composto; al diritto di segreteria bisognerà aggiungere il costo dell’imposta di bollo (assolta in modo virtuale dalla Camera di Commercio) pari a 16,00 euro ogni 100 righe di certificato stampato. Il costo del certificato sarà, pertanto, comprensivo di entrambi gli importi;

Sono previsti alcuni casi di esenzione dall'imposta di bollo disciplinati da leggi speciali (tra i quali rientrano, ad esempio, uso rimborso IVA, esenzione a favore di cooperative sociali e ONLUS ai sensi dell’art. 17 del D. Lgs. n. 460/97, ecc.);

È prevista l'esenzione sia dai diritti di segreteria che dall'imposta di bollo ai sensi dell'art. 10 della Legge 11 agosto 1973, n. 533 nel caso di richiesta di certificato da utilizzare nei giudizi di lavoro da presentarsi esclusivamente compilando il seguente modulo  di richiesta.

 

Per i servizi resi agli sportelli della Camera di Commercio è possibile il pagamento esclusivamente con bancomat, carte di credito, carte di debito, smartphone, smartwatch.

Info

Informazioni e Servizi alle Imprese - Contact Center
tel. 02 22177031
Ultimo aggiornamento martedì 22 novembre 2022