Sezione salto blocchi

EXPORT 2023: Nuovi mercati per le micro e piccole imprese lombarde

Domande aperte

Regione Lombardia e Camere di Commercio lombarde
Accordo di Collaborazione per lo Sviluppo Economico e la CompetitivitÓ del Sistema lombardo

 

COS'╚

Il bando Export 2023: nuovi mercati per le micro e piccole imprese lombarde intende sostenere le imprese lombarde alla prima esportazione o che esportano solo occasionalmente, attraverso l’accompagnamento qualificato di un manager esperto di internazionalizzazione, in grado di elaborare una strategia di sviluppo aziendale e di crescita sui mercati esteri, sfruttando le opportunitÓ (reali o digitali) che il mercato globale offre.

 

Le risorse complessivamente messe a disposizione da Regione e dalle Camere di commercio lombarde sono pari a 1.805.000 euro, di cui almeno 200.000,00 euro riservati alle imprese varesine.

 

A CHI SI RIVOLGE

Alle micro e piccole imprese manifatturiere, con sede operativa attiva in Lombardia, non esportatrici o esportatrici occasionali (quota di export non superiore al 10% del volume d’affari).

Le imprese non devono aver giÓ beneficato, negli ultimi 5 anni, dei bandi: E-commerce 2020 e 2021, Digital Export 2022, Linea Internazionalizzazione, Linea Internazionalizzazione Plus e Linea Internazionalizzazione 21-27.

 

 

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a copertura del  50% delle spese ammissibili, con un massimo di 15.000,00 euro. L’investimento aziendale minimo deve essere almeno di 10.000,00 euro.

 

Le imprese potranno presentare un progetto che prevede l’acquisizione di servizi di internazionalizzazione di figure professionali quali:

  • manager esporto di processi di import export e internazionalizzazione – EXIM Manager;
  • temporary export manager – TEM;
  • Digital Export Manager – DEM

 

Le spese ammissibili, sostenute e quietanzate dal 14 luglio 2023 al 31 dicembre 2023, possono essere, ad esempio, relative ad attivitÓ di:

  • analisi e ricerche sui mercati esteri;
  • individuazione delle potenziali aree e dei mercati di interesse;
  • individuazione di nuovi clienti;
  • definizione e attuazione di un piano di sviluppo per l’export;
  • assistenza alla contrattualistica internazionale;
  • marketing online (piattaforme e-commerce, ecc.);
  • cura della presenza online dell'azienda su pi¨ canali;
  • predisposizione della strategia di espansione;
  • strutturazione o rafforzamento di un team aziendale dedicato all’internazionalizzazione e all’espansione dell’azienda sui mercati esteri;
  • sviluppo o accrescimento delle competenze interne attraverso un affiancamento on the job.

 

QUANDO E COME PRESENTARE DOMANDA

Le domande di contributo potranno essere presentate esclusivamente in modalitÓ telematica con firma digitale del legale rappresentante:

  • dalle ore 10:00 del 20 luglio 2023 fino alle ore 12:00 del 29 settembre 2023, salvo esaurimento risorse.

 

Alla pratica di richiesta contributo online (modello base) occorre allegare obbligatoriamente i seguenti documenti firmati digitalmente dal legale rappresentante:

  • domanda di contributo – allegato A;
  • cv dell'EXIM Manager, TEM/DEM o attestato;
  • ultima Dichiarazione Iva, con evidenziato rigo VF35;
  • esito questionario di Export Assessment;
  • preventivo di spesa con chiara indicazione del servizio;
  • eventuale procura speciale per la presentazione telematica della pratica di richiesta contributo - allegato B;
  • eventuale dichiarazione sostitutiva per soggetti che non hanno posizione Inps/Inali - allegato C;
  • dichiarazione degli aiuti de minimis - allegato D.

 

Ogni impresa pu˛ presentare una sola domanda di contributo.

Il contributo Ŕ concesso con procedura a sportello valutativa, fino a concorrenza delle risorse disponibili.

 

 

RENDICONTAZIONE

Le imprese beneficiarie dovranno trasmettere la rendicontazione delle spese effettivamente sostenute entro il 31 dicembre 2023.

Alla pratica di rendicontazione online (modello base) occorre allegare obbligatoriamente i seguenti documenti firmati digitalmente dal legale rappresentante:

  • modulo di rendicontazione;
  • fatture con la dicitura "spesa sostenuta a valere sul Bando Export 2023", corredate da quietanze di pagamento;
  • certificazione IBAN rilasciata dalla banca.

 

Info

  • Ufficio Innovazione Finanziaria
    mail
Ultimo aggiornamento venerdì 21 luglio 2023
Logo