• Stampa

Safe Working - Io Riapro Sicuro

Regione Lombardia e Camere di Commercio lombarde
Accordo per lo Sviluppo e la Competitività del Sistema economico lombardo

COS'È

Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde mettono a disposizione contributi a fondo perduto per interventi strutturali riguardanti la sicurezza sanitaria, per consentire l’adozione delle misure necessarie a garantire la ripresa dell’attività di impresa mantenendo in sicurezza lavoratori, fornitori e clienti e l'attivazione di percorsi di digitalizzazione utili per affrontare le trasformazioni indotte o accelerate dall'emergenza sanitaria nei rapporti con fornitori, clienti (digital business)

Le risorse complessive messe a disposizione sono pari a 14.680.000 euro.

A CHI SI RIVOLGE

Alle micro, piccole imprese lombarde che sono state oggetto di chiusura obbligatoria in conseguenza all’emergenza epidemiologica da Covid-19 o che, pur rientrando tra le attività consentite (essenziali o ad esse collegate), hanno introdotto il lavoro agile per tutti i dipendenti e che operano nei settori:

  • commercio
  • pubblici esercizi (bar e ristoranti)
  • alloggi
  • artigianato
  • manifatturiero
  • edilizia
  • servizi
  • attività artistiche e culturali
  • istruzione
  • sport

L'elenco delle attività ammissibili o eslcuse, con i relativi codici Ateco sono pubblicati nel box modulistica (in alto a destra).

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto

  • fino al 60% per le piccole imprese;
  • fino al 70% per le micro imprese.

nel limite massimo di 25.000 euro per impresa.
L'investimento minimo è pari a 1.300 euro.

Saranno ammissibili le spese sostenute dal 22 marzo 2020 e riferite a:

spese in conto capitale:

  • macchinari e attrezzature per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali
  • apparecchi di purificazione dell’aria
  • interventi strutturali all’impianto di aerazione finalizzati al miglioramento della sicurezza sanitaria
  • interventi strutturali per il distanziamento sociale all’interno dei locali
  • strutture temporanee e arredi finalizzati al distanziamento sociale
    ad esempio: parafiato, separé, dehors
  • termoscanner e altri strumenti per misurare la temperatura corporea a distanza;
  • strumenti e attrezzature di igienizzazione per i clienti/utenti, per i prodotti commercializzati e per gli spazi di vendita
    ad esempio: ozonizzatori o lampade UV per sanificare capi di abbigliamento, vaporizzatori per sanificare camerini, cabine estetiche
  • attrezzature, software e strumenti per il monitoraggio dell’affollamento dei locali
  • digital business:
    - strumenti, software e attrezzature digitali destinati agli spazi di contatto e alle realzioni a distanza
    ad esempio: totem interattivi, camerini e vestrine digitali, sistemi di pagamento, creazione e gestione catalogo, gestione promozioni, sconti, saldi con barcode/qrcode o altri tool digitali
    - hardware e software per migliorare la gestione del magazzino, comprese le piattaforme per la distribuzione degli ordini e per la gestione della relazione a distanza con i fornitori
    - hardware (pc fisso o portatile, tablet, ecc.) e software per la formazione a distanza e per favorire il alvoro in presenza attrezzando gli spazi nel rispetto del distanziamento sociale
    - hardware e software per la gestione degli ordini anche tramite gestionali, piattaforme B2B, B2C e CRM
    - software per gestire l'attività d'impresa in forma virtuale anche con strumenti di realtà aumentata e integrazione CRM retail

spese in conto corrente (nel limite complessivo di 6.000 euro) :

  • dispositivi di protezione, nel limite di 1.000 euro
    ad esempio: mascherine, guanti, occhiali, tute, cuffie, camici, soluzioni idroalcoliche
  • servizi di sanificazione e disinfezione degli ambienti, nel limite di 2.000 euro;
  • cartellonistica, segnaletica;
  • tamponi o altri strumenti diagnostici per il personale dipendente, nel limite di 1.000 euro
  • interventi di formazione sulla sicurezza sanitaria, sulle prescrizioni e sui protocolli anticontagio, nel limite di 2.000 euro
  • spese per la progettazione delle strutture temporanee all'esterno dei locali d'esercizio legate alla realizzazione degli interventi oggetto di contributo;
  • digital business:
    - spese per canoni e utenze di software e piattaforme digitali anche per la formazione a distanza;
    - servizi di formazione per l'utilizzo di strumenti, attrezzature e software acquistati nell'ambito dell'intervento realizzato;
    - spese per la progettazione delle piattaforme di cui alle spese in conto capitale;
    - spese di consulenza, comunicazione e promozione per gli interventi di digital business legate alle realizzazioni degli investimenti oggetto di contributo.

QUANDO E COME PRESENTARE DOMANDA

La domanda di contributo può essere presentata esclusivamente in via telematica, dopo aver effettuato l’investimento e ultimato i lavori di installazione:

  • dalle ore 10:00 del 28 maggio alle ore 12:00 del 30 novembre 2020 - termine prorogato (inzialmente previsto al 10 novembre 2020)

Alla pratica di richiesta contributo occorre allegare tutte le fatture quietanzate.

Ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo, anche riferita a più unità locali lombarde oggetto d'intervento.

Le imprese che hanno già presentato una precedente domanda possono presentare un'ulteriore domanda di contributo per gli interventi di digital business o per le spese sostenute su altre sedi operative, pur nei limiti dei massimali previsti da bando.

 

 

 

 

 

<< Torna all'elenco Contributi
  • Stampa

Modulistica


Documentazione

  • Graduatorie
    disponbili sul sito di Unioncamere Lombardia
  • primo elenco imprese ammesse e non ammesse - determinazione del D.O n. 63 del 10 luglio 2020
  • secondo elenco imprese ammesse e non ammesse - determinazione del D.O. n. 68 del 22 luglio 2020
  • terzo elenco imprese ammesse e non ammesse - determinazione del D.O. n. 77 del 30 luglio 2020
  • quarto elenco imprese ammesse e non ammesse - determinazione del D.O. n. 80 del 2 settembre 2020
  • quinto elenco imprese ammesse e non ammesse - determinazione del D.O. n. 91 del 22 settembre 2020

Contatti utili

Per informazioni sul bando:

  • Camera di Commercio di Varese
    Ufficio Innovazione Finanziaria

    e-mail
  • Unioncamere Lombardia
    tel. 02 6079601
    e-mail

 

Per problemi tecnici di natura informatica:

  • Infocamere
    Contact center 049 2015215
HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)