Home
  • Stampa

Lunghi & Fontana: Dialogo Aperto

L’opportunità di un confronto su temi che, in modo trasversale, toccano in modo significativo il sistema economico varesino. Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, è intervenuto all’ultima seduta del Consiglio della Camera di Commercio. «É stata per me – ha detto lo stesso presidente Fontana – un’occasione preziosa di confrontarmi con il mondo economico che opera su una delle aree più vivaci non solo della Lombardia bensì dell’Italia intera. Un dialogo con una Camera di Commercio proattiva, anche in una logica di marketing territoriale, così da mettere a punto le strategie di supporto al sistema imprenditoriale». 

Durante il dibattito, un passaggio è stato dedicato all’aeroporto di Malpensa e alla prossima estate quando, da giugno ad agosto, con la chiusura per lavori di Linate, il nostro scalo assorbirà il traffico del city airport milanese. Si parla di un incremento di 700mila passeggeri alla settimana, 100mila al giorno, con picchi fino a 900 movimenti aerei quotidiani. «Sarà una sorta di “stress test” per Malpensa – ha ricordato il presidente della Camera di Commercio, Fabio Lunghi –.Quasi una “prova generale” in vista di quello che potrà essere il futuro grande aeroporto del Nord. Siamo pronti? Strade e ferrovie potranno sopportare questo traffico? Pensiamo alle statale 336, una sorta di imbuto mai realmente adeguato alle esigenze sia dell’aeroporto, sia delle imprese e degli abitanti dei Comuni circostanti».

Nel confronto col Consiglio Camerale non sono poi mancati passaggi sulla Pedemontana, sul nuovo collegamento ferroviario tra Malpensa T2 e Gallarate nonché sull’alta velocità ferroviaria con il prossimo ritorno del Frecciarossa allo scalo della Brughiera.

Accanto ai temi infrastrutturali, si è parlato anche di ambiente, col piano di risanamento del lago di Varese che sta per essere messo in moto sotto la regia di Regione Lombardia. «Un intervento dalle indubbie ricadute positive anche sul versante del turismo – ha continuato Lunghi –. Quest’ultimo è un ambito rispetto al quale, dalla sinergia con l’istituzione regionale, ci aspettiamo possa incrementarsi non solo l’attività di promozione, ma anche quella di accoglienza. Occorre far sì che gli infopoint siano messi nelle migliori condizioni operative».

Nel confronto del Consiglio Camerale con il presidente Fontana non è mancato neppure un riferimento al progetto “Invest in Varese”, che punta ad attrarre investitori per quelle aree dismesse che rappresentano un valore aggiunto per il nostro territorio.

Infine il tema dei frontalieri, di grande rilievo sia per la vita sociale ed economica di molti Comuni del nostro territorio che per quelle imprese di una larga fascia dell’alta provincia di Varese che, a causa del cuneo fiscale, non possono competere con quelle ticinesi nell’attrazione di risorse umane qualificate. «A proposito di risorse umane e formazione – ha concluso Lunghi –, con il presidente Fontana abbiamo condiviso il giudizio positivo sull’Istruzione Tecnica Superiore post Diploma, in grado rispondere alla richiesta di competenze e professionalità specifiche che viene dall’impresa. L’auspicio comune è quello di un rafforzamento di questo modello, così d’avvicinare sempre di più il mondo della scuola a quello del lavoro».

Ultimo aggiornamento 12 aprile 2019
  • Stampa

INFO

Ufficio Stampa

tel. 0332 295475

e-mail

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)