• Stampa

Deposito bilancio ed elenco soci

novità Dal 21 giugno 2021 il servizio Bilanci on-line verrà dismesso e sostituito da DIRE (Depositi e Istanze Registro imprese). Con DIRE la predisposizione della pratica di deposito bilancio e conferma elenco soci sarà  più semplice e guidata, grazie ai numerosi suggerimenti e agli strumenti di controllo e di validazione integrati per la validazione delle  istanze XBRL. Continuerà ad essere disponibile il programma Fedra Plus che permette il deposito di bilanci con la presentazione delle variazioni elenco soci.

ADEMPIMENTO

Dal 2010 decorre in via definitiva l'obbligo di deposito del Bilancio in formato XBRL, elettronico elaborabile, secondo quanto previsto dal DPCM 10 dicembre 2008. Tutte le società che non rientrano tra i soggetti esonerati sono tenute al deposito del bilancio in formato XBRL. Tale obbligo si applica anche ai consorzi con attività esterna.

Soggetti obbligati:

Le società interessate all'adempimento sono tutte quelle tenute a redigere:

  • il bilancio d'esercizio ai sensi dell'art. 2435 o 2435 bis c.c. (srl, spa, cooperative);
  • il bilancio consolidato ai sensi del d.lgs. 127/91;
  • il bilancio d'esercizio ai sensi dell'art. 13 c. 35 Legge 326/03 (consorzi cofidi);
  • il bilancio d'esercizio ai sensi dell'art. 31 del T.U. 267 del 2000 (consorzi di Enti Locali e Aziende speciali);
  • il bilancio d'esercizio ai sensi dell'art. 6 d.lgs. 134/98 (Enti autonomi Lirici);
  • la situazione patrimoniale ai sensi dell'art. 2615 bis c.c. (Consorzi con attività esterna);
  • la situazione patrimoniale ai sensi dell'art. 7 d.lgs.240/91 (Geie).

Soggetti Esonerati:

Sono esclusi dall’obbligo i seguenti soggetti:

  • le società quotate in mercati regolamentati; intendendosi per tali non solo quelle con azioni quotate bensì anche quelle dotate di altri strumenti finanziari a listino (per esempio le obbligazioni);
  • le società, anche non quotate, che redigono il bilancio di esercizio in conformità ai principi contabili internazionali3 ciò vale anche per il bilancio consolidato;
  • le società esercenti attività di assicurazione e riassicurazione di cui all’art. 1 del D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209;
  • le banche e altri istituti finanziari, tenuti a redigere il bilancio secondo le disposizioni del D.Lgs. 27 gennaio 1992, n. 87;
  • le società controllate, anche congiuntamente, da una delle imprese di cui alle lettere a), b), c) e d) nonché le società incluse nel bilancio consolidato delle stesse. Tali esclusioni permarranno fino alla disponibilità delle necessarie tassonomie legali, a partire da quella per gli IFRS, approvate da XBRL Italia e pubblicate, con il parere dell’OIC, sul sito dell’AgID, con conseguente avviso del Ministero dello Sviluppo Economico pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Non sono inoltre disponibili le tassonomie per le seguenti fattispecie che non possono depositare il bilancio in formato XBRL:

  • Bilancio di società estere avente sede secondaria in Italia (Mod. B e cod. atto – 715);
  • Bilancio sociale (Mod. B e cod. atto - 716);
  • Bilancio consolidato di società di persone (Mod. B e cod. atto - 721);
  • Consorzi confidi (Mod. B e cod. atto – 711,712,718)
  • Bilancio finale di liquidazione (Mod. S3 e cod. atto - 730).

INDICAZIONI OPERATIVE

La tassonomia da utilizzare per la formazione delle istanze XBRL per il 2021 è la versione “2018-11-04”.

La tassonomia è disponibile e scaricabile sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale all’indirizzo: https://www.agid.gov.it/it/dati/formati-aperti/xbrl-standard-formato-elettronico-editabile oltre che dal sito di XBRL Italia all’indirizzo: https://it.xbrl.org/materiali/tassonomie/tassonomia-principi-contabili-italiani-2018/

A partire dal 1° gennaio 2020 le tassonomie da adottare per il deposito dei bilanci d’esercizio e dei bilanci consolidati nel formato XBRL al Registro delle Imprese sono le seguenti:

- la tassonomia Principi Contabili Italiani 2018-11-04, per i bilanci redatti secondo le regole civilistiche post d.lgs. 139/2015 ossia relativi a esercizi iniziati il 1° gennaio 2016 o in data successiva;

- la tassonomia Principi Contabili Italiani 2015-12-14, per i bilanci redatti secondo le regole civilistiche ante d.lgs. 139/2015 ossia relativi a esercizi iniziati prima del 1° gennaio 2016.

Si ricorda, infine, che tutte le tassonomie diverse da quelle sopra indicate sono dismesse e, quindi, non utilizzabili per il deposito dei bilanci.

Per maggiori informazioni è disponibile il Manuale Campagna bilanci 2021.

BILANCI E PIATTAFORMA TELEMACO

Il deposito del bilancio d'esercizio e dell'eventuale elenco annuale soci (S.p.A.), non rientrando tra gli adempimenti da effettuarsi con Comunica, deve essere trasmesso per via telematica tramite la piattaforma Telemaco.

DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI CON ATTIVITA' ESTERNA

I consorzi con attivita' esterna devono depositare ogni anno al Registro delle Imprese, entro due mesi dalla chiusura dell'esercizio, la situazione patrimoniale, redatta osservando le norme relative al bilancio di esercizio delle società per azioni (art. 2615 bis c.c.)

Si precisa che tale situazione patrimoniale, deve intendersi composta da stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa.

DIRITTI DI SEGRETERIA

  • 62,70 euro con modalità telematica

Tale diritto è comprensivo della maggiorazione di 2,70 euro per il finanziamento dell'OIC - Organismo Italiano di Contabilità prevista per l'anno 2021 dal decreto dirigenziale interministeriale del 4 gennaio 2021.

Alla maggiorazione di 2,70 euro non si applica la riduzione del 50% prevista per le cooperative sociali alla voce 2 delle Note al decreto del 17 luglio 2012.

 

 




Ultimo aggiornamento 30 giugno 2021

  • Stampa

Vedi anche

STRUMENTI OPERATIVI

 

GUIDE ON LINE

 

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)