Home
  • Stampa

Laboratorio RFId

Nel box documentazione, i focus pubblicati nel biennio 2017-18.

COS’É

La Camera di Commercio di Varese, con l’obiettivo di offrire alle PMI uno strumento di trasferimento tecnologico, sostiene dal 2007 Lab#ID - il laboratorio dedicato alla sperimentazione dei sistemi RFId (Radio Frequency Identification) - gestito dai ricercatori dell’Università LIUC.

La tecnologia RFId è finalizzata all’individuazione automatica di entità (oggetti, animali e persone) attraverso l’apposizione di un tag, componente microelettronico in grado di ricevere ed inviare segnali a un dispositivo di lettura, collegato a sua volta a una rete di calcolatori in grado di gestire le relative informazioni. Le applicazioni di tale tecnologia sono innumerevoli, dalla gestione della logistica e del magazzino, alla tracciabilità, al marketing.

Le imprese possono testare le potenzialità della tecnologia RFId e valutarne l’applicabilità alla propria realtà aziendale, mediante sperimentazioni in laboratorio e in azienda. Inoltre, ogni giovedì è possibile prenotare un incontro in Camere di Commercio a Varese.

ESEMPI DI APPLICAZIONI

I settori che sono stati accompagnati negli anni da Lab#ID, sono i seguenti:

  • aeroportuale (tecnologie per la localizzazione dei carrelli e gestione dei bagagli);
  • alimentare (applicazioni RFId in salumifici);
  • costruzioni specializzate (identificazione univoca e la tracciatura delle salme, delle lavorazioni di manutenzione e delle croci votive elettriche);
  • edilizia (monitoraggio dei parametri fisico-ambientali delle strutture edili);
  • energia (tecnologie per la localizzazione e la sicurezza delle persone in un impianto);
  • logistica (tracciabilità e ottimizzazione in uscita dal magazzino, che si sono tradotti in un miglior monitoraggio e servizi aggiuntivi per la consegna);
  • meccanica (raccolta in automatico di tutti i dati relativi ai materiali utilizzati e alle saldature eseguite per ogni componente);
  • produzione software (gestione supply chain basata su tecnologia RFId);
  • sanitario (applicazioni per strutture ospedaliere, relative all’identificazione del paziente, la tracciabilità dei percorsi di cura e la disponibilità di dati per gli audit);
  • tessile (tecnologie anti-contraffazione);
  • turismo (gestione prenotazioni e archiviazione dei documenti, introduzione di sistemi per la valorizzazione del patrimonio culturale).

PRINCIPALI ATTIVITÀ

Le imprese/filiere/distretti sono affiancati nell'introduzione di nuovi strumenti tecnologici/competenze:

  • Internet of Things (IoT), inteso come applicazione nei processi aziendali dell’interazione tra diversi sistemi tecnologici;
  • Nuove funzionalità di auto-identificazione a minor costo
  • Smart City/Community. Per Lab#ID processi “smart” equivale a dire attività rese più efficienti e/o efficaci tramite l’utilizzo di strumenti ICT, negli ambiti della produzione e dei servizi. I lavori hanno interessato anche la mobilità sostenibile e la valorizzazione del territorio.

A CHI SI RIVOLGE

PMI del territorio e loro aggregazioni.

RISULTATI RAGGIUNTI

Dal 2007 al 2017 il laboratorio ha accompagnato 100 imprese di diversi settori in percorsi di sperimentazione RFId (studi di fattibilità tecnologica e realizzabilità organizzativa), oltre a centinaia di operatori nei distretti del commercio e ha creato un network con oltre 50 partner industriali.

Oltre ai risultati quantitativi, si registrano un elevato gradimento da parte delle imprese accompagnate nella sperimentazione (monitorato tramite questionari di customer satisfaction) e gli sviluppi progettuali sulle nuove frontiere della radiofrequenza.

<< Torna all'elenco Progetti
  • Stampa


Contatti utili

Progetti Speciali
tel. 0332 295363
e-mail

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)