Home
  • Stampa

Varese #DoYouLake? Una card per siti, dimore, musei

L’anteprima è in distribuzione alla BIT 2018, la Borsa Internazionale del Turismo in svolgimento fino a domani (martedì 13 febbraio, ndr) nei padiglioni di FieraMilanoCity nel cuore del capoluogo lombardo. Grazie alla Camera di Commercio col supporto del Varese Convention and Visitors Bureau, nel loro impegno per la messa in rete dei diversi attori del turismo culturale, nasce la Varese #DoYouLake? Card. Di che cosa si tratta? Una vera e propria carta promozionale che punta a valorizzare e far scoprire siti, dimore e musei della Terra dei Laghi.

In particolare, grazie alle sinergie già operative, questa card garantisce scontistica e agevolazioni per far sì che la crescita costante degli arrivi turistici in provincia di Varese possa offrire a tutti i visitatori nuove e ulteriori occasioni di entrare in contatto con le eccellenze che caratterizzano il nostro territorio. Una crescita che ha visto gli arrivi passare dai 631mila del 2006 al milione e 303mila del 2016, in attesa dei dati definitivi dell’anno appena trascorso, che s’annunciano ulteriormente positivi.

Tra i primi a credere a quest’iniziativa di promozione turistico-culturale, il progetto Varese4U per la diffusione della conoscenza dei quattro siti Unesco (Sacro Monte, area palafitticola dell’Isolino Virginia, spazio paleontologico del Monte San Giorgio e insediamenti longobardi di Castelseprio e Torba) che fanno della nostra provincia un unicum in quella Lombardia che, già di per sé, è la regione italiana con più località Patrimonio dell’Umanità. Non solo, perché la sinergia nella promozione turistico-culturale s’allarga fin d’ora ai beni FAI: Villa e Collezione Panza a Varese, Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno e lo stesso Monastero di Torba che è anche sito Unesco.

Di più, immediata anche l’adesione del museo MAGA di Gallarate e del Fisogni di Tradate, una realtà unica del suo genere in Europa che illustra la storia delle stazioni di rifornimento dei carburanti per veicoli a motore. E insieme i musei del Sacro Monte, con il Baroffio e del Santuario e il Pogliaghi.

Attiva, poi, fin d’ora la collaborazione con il Comune di Varese con i suoi musei, tra cui villa Mirabello e il castello di Masnago, e con altri attori pubblici e privati del settore turistico. Fra questi, l’Amministrazione Provinciale con l’eremo di Santa Caterina del Sasso.

«Questa della Varese #DoYouLake? Card – sottolinea il presidente della Camera di Commercio Fabio Lunghi – è un’altra iniziativa con cui il nostro ente si mette a disposizione del territorio con i suoi operatori. Anche in questo caso, come già in altri ambiti quali l’alternanza scuola/lavoro con il progetto Tourist Angels, vogliamo dare un contributo effettivo alla valorizzazione turistica di una provincia di Varese che, lo dimostrano gli ultimi dati, è sempre più attrattiva. La rete per ora delineata è naturalmente aperta a tutti gli attori del comparto turistico-culturale che vorranno dare un contributo concreto».

 

Ultimo aggiornamento 12 febbraio 2018
  • Stampa

INFO

Ufficio Stampa

tel. 0332 295475

e-mail

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)