Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

  • Stampa

Quale scuola per quale lavoro: #Failasceltagiusta

Scegliere la scuola giusta in base alle proprie attitudini e alle proprie aspirazioni, ma anche tenendo in opportuna considerazione quello che il mercato del lavoro richiede: un obiettivo di certo non facile da perseguire per le migliaia di studenti varesini che, proprio in questi giorni, stanno facendo con le loro famiglie le ultime valutazioni in vista della scadenza del prossimo 6 febbraio per l’iscrizione alle superiori. 

Un aiuto concreto viene loro dalla Camera di Commercio, che mette a disposizione la nuova edizione di #Failasceltagiusta. Si tratta di una pubblicazione - realizzata in collaborazione con Clas Spa e disponibile anche online sul portale statistico www.osserva-varese.it - che offre una panoramica sulla situazione occupazionale declinata nei diversi comparti dell’economia varesina. Di non minor importanza, gli approfondimenti sulle professioni e sulle competenze che le aziende ricercano. A completare la pubblicazione, una scheda finale che collega i settori con gli indirizzi scolastici e rimanda all’apposito volume “Percorsi” realizzato dalla Provincia di Varese, dove trovare i programmi di studio e l’ubicazione dei vari istituti superiori del nostro territorio.

Per la Camera di Commercio, uno strumento prezioso così da perseguire al meglio l’obiettivo di accorciare il gap, tuttora sussistente, tra mondo della formazione e quello dell’economia.

La pubblicazione #Failasceltagiusta utilizza i dati forniti dall’indagine Excelsior condotta periodicamente da UnionCamere e Ministero del Lavoro sulle richieste occupazionali delle imprese. Scopriamo così che, nel corso del 2017, il 56% del mondo imprenditoriale varesino ha manifestato la volontà di effettuare delle assunzioni, con riferimento per il 34% dei casi a giovani fino a 29 anni. Tra i settori dove la domanda è più alta per questo segmento di popolazione, ci sono i servizi finanziari e assicurativi (59%), il commercio (52%), l’industria dei metalli (45%) oltre al turismo e ristorazione (44%). Resta un 25% dei casi in cui le imprese riscontrano problemi a reperire sul mercato i profili desiderati: qui, il settore più in difficoltà è l’industria meccanica per mancanza di candidati.

Quanto alle competenze, la più richiesta è la capacità di essere flessibili e di adattarsi alle situazioni (68%), seguita dal lavorare in gruppo (55%) e in autonomia (43%). Di non minor importanza, il problem solving, che le imprese indicano nel 41% dei casi come competenza di livello medio alta da loro richiesta.

Infine, è in aumento il numero delle aziende che, in provincia di Varese, esprime la disponibilità a ospitare studenti in alternanza scuola/lavoro.

Ultimo aggiornamento 22 dicembre 2017
  • Stampa

INFO

Ufficio Stampa

tel. 0332 295475

e-mail

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)