• Stampa

Revisione mediatori

newsRevisione quadriennale - Avvio procedimento di inibizione dell'attività per mancata conferma dei requisiti.
E' in corso il procedimento di verifica dinamica (revisione quadriennale) sul possesso dei requisiti per l'attività di mediatore con riferimento alle imprese/persone fisiche che in data antecedente al 31 dicembre 2013 hanno presentato l'aggiornamento della propria posizione nel Registro Impese o nel REA (in quanto iscritte al soppresso ruolo) e alle imprese che in data antecedente al 31dicembre 2013 hanno avviato l'attività. Con determinazione dirigenziale n. 369 in data 7 ottobre 2019 è stata inibita la continuazione dell'attività di mediazione nei confronti di 13 imprese che non hanno provveduto a quanto richiesto entro i termini previsti. Tali imprese hanno ricevuto una specifica comunicazione (pec o cartacea).
Nei confronti delle persone fisiche iscritte nel REA che non hanno presentato la pratica di revisione sono stati avviati controlli d'ufficio sui requisiti morali previsti. In caso di esito negativo verrà avviato il procedimento di cancellazione dall'apposita sezione REA.
Le persone fisiche che escono dalla sezione REA e le imprese che escono definitivamente dal Registro Imprese, senza richiedere il passaggio in tale sezione REA entro i successivi 90 giorni, potranno nuovamente avviare l'attività solo dimostrando il possesso degli attuali requisiti professionali abilitanti (diploma di scuola superiore, corso abilitante e superamento del relativo esame).
Per chiarimenti è possibile contattare gli uffici tramite lo Sportello Virtuale-Servizionline.

COS’E’

Procedimento finalizzato a verificare in modo dinamico, almeno ogni 4 anni, la permanenza dei requisiti previsti per l'attività di mediatore (DM 26.10.2011, artt. 7 e 8).

PROCEDURA

La procedura prevede la presentazione da parte dei soggetti obbligati, con pratica telematica, di dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio relativa al possesso dei requisiti previsti. L'Ufficio Registro Imprese effettua una prima istruttoria formale, finalizzata a verificare la compilazione corretta della documentazione e ad evadere conseguentemente la pratica telematica. In un secondo momento avvia i controlli di merito sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive, finalizzati a verificare l'effettivo possesso dei requisiti dichiarati.

L'accertata mancanza di uno dei requisiti o la mancata presentazione della documentazione prevista comporta

  • l'avvio del procedimento di inibizione dell'attività, salve eventuali sanzioni disciplinari e violazioni amministrative, per le imprese iscritte nel registro imprese
  • l'avvio del procedimento di cancellazione dalla sezione speciale per le persone fisiche iscritte al REA.

DESTINATARI

Imprese individuali e società

Per ogni impresa iscritta nel registro delle imprese, che ha presentato l'aggiornamento o che ha avviato l'attività in data antecedente al 31.12.2013 e che sia attiva, il possesso dei requisiti va dichiarato con riferimento ai seguenti soggetti:

  • titolari/legali rappresentanti
  • preposti
  • tutti coloro che svolgono a qualsiasi titolo l’attività per loro conto (es. dipendenti)

Ognuno di questi soggetti sottoscrive la propria dichiarazione sostitutiva attestando il possesso dei requisiti di onorabilità, l'assenza di situazioni di incompatibilità e l'adempimento relativo alla polizza assicurativa.

La dichiarazione sostitutiva relativa solo al requisito morale dell'antimafia va compilata e sottoscritta da ciascuno dei soggetti obbligati, diversi da quelli sopra indicati.

Avvio procedimento imprese iscritte al RI

Elenco imprese iscritte al RI (.xls; .ods)

Persone fisiche

Le persone fisiche non svolgenti l'attività, iscritte nell’apposita sezione del REA, attestano con dichiarazione sostitutiva solo il possesso dei requisiti di onorabilità.

Avvio procedimento persone fisiche

Elenco persone fisiche (.xls; .ods)

MODULISTICA

La pratica telematica va presentata al registro delle imprese della provincia in cui è iscritta la sede, anche se l'attività è svolta in più localizzazioni, site in province diverse.

  • modello I2 / S5
    La tessera personale di riconoscimento può essere richiesta contestualmente compilando il riquadro note e allegando foto tessera.
  • Allegati:
    - modello di dichiarazione sostitutiva VERIFICA DINAMICA REQUISITI - MEDIATORI (codice documento C47)
    - eventuale modello di dichiarazione sostitutiva VERIFICA DINAMICA REQUISITI - INTERCALARE ANTIMAFIA (codice documento C47) - soggetti obbligati
    - polizza assicurativa in corso di validità da cui risulti l'ammontare minimo di copertura
    - copia di documento di identità in caso di sottoscrizione autografa
    - foto tessera per ogni richiesta di tessera personale di riconoscimento
  • Importi:
    - imposta di bollo: esente; 16,00 euro per ogni richiesta di tessera di riconoscimento
    - diritti di segreteria: 18,00 euro per la revisione + 25,00 euro per ogni richiesta di tessera di riconoscimento.

Ulteriori dettagli operativi per la presentazione della documentazione

PROVVEDIMENTI ADOTTATI

Avvio del procedimento di revisione quadriennale - determinazione n. 27 del 29.1.2018
Avvio del procedimento di inibizione alla continuazione dell'attività - determinazione n. 165 del 8.5.2019
Provvedimento di inibizione alla continuazione dell'attività - determinazione n. 369 del 7.10.2019

Ultimo aggiornamento 16 ottobre 2019

  • Stampa

INFO

Albi e Ruoli - Contact center (attivo dalle 8.45 alle 16.00)

tel. 02 22177031

Help-Desk

banner Supporto Specialistico