Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

  • Stampa

Qual è l'importo Diritto Annuale

Nuovi importi diritto annuale anno 2017

Importi per le imprese nuove iscritte, già comprensivi dell'aumento del 20% (destinato al finanziamento di programmi e progetti per la promozione dello sviluppo economico e l’organizzazione di servizi alle imprese) autorizzato con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico in data 22 maggio 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28 giugno

Tipologia d'impresasede legaleunità locale
Imprese individuali iscritte in sezione speciale52,80 euro10,56 euro
Imprese individuali iscritte in sezione ordinaria120,00 euro24,00 euro
Società semplici agricole60,00 euro12,00 euro
Società semplici (non agricole)120,00 euro24,00 euro
Società tra avvocati di cui al comma 2 dell'art.16 del D.lgs. 96/2001 120,00 euro24,00 euro
per tutti gli altri soggetti che si iscrivono al Registro Imprese120,00 euro24,00 euro
Imprese con sede principale all'estero per ciascuna unità locale / sede secondaria66,00 euro 
Soggetti iscritti solo al R.E.A. -18,00 euro 

Le misure sono state indicate nel loro importo esatto, mentre ai fini del versamento dell'importo complessivo da versare a ciascuna Camera di Commercio occorre, quando necessario, provvedere all'arrotondamento all'unità di euro.

Importi per le imprese già iscritte al 1° gennaio 2017:

Imprese iscritte sezione ordinaria

Imprese iscritte sezione speciale

Nota bene: le imprese che avessero già effettuato il versamento senza la maggiorazione del 20% saranno tenute ad effettuare il conguaglio, rispetto all'importo versato, entro il termine di cui all'art. 17 comma 3 lettera b) del DPR 7 dicembre 2001, n. 435 (secondo acconto imposte sui redditi).

 

Importi diritto annuale anno 2016

Gli importi del diritto annuale dovuti per l'anno 2016 sono ridotti del 40% (e arrotondati come da indicazioni della circolare ministeriale n. 19230 del 30.03.2009), secondo quanto disposto dall'art. 28 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito con modificazioni nella legge 11 agosto 2014, n. 114:

Imprese nuove iscrittesede legaleunità locale
Imprese individuali iscritte in sezione speciale52,80 euro10,56 euro
Imprese individuali iscritte in sezione ordinaria120,00 euro24,00 euro
Società semplici agricole60,00 euro12,00 euro
Società semplici (non agricole)120,00 euro24,00 euro
Società tra avvocati di cui al comma 2 dell'art.16 del D.lgs. 96/2001 120,00 euro24,00 euro
per tutti gli altri soggetti che si iscrivono al Registro Imprese120,00 euro24,00 euro
Imprese con sede principale all'estero per ciascuna unità locale / sede secondaria66,00 euro 
Soggetti iscritti solo al R.E.A. -18,00 euro 

Le misure sono state indicate nel loro importo esatto, mentre ai fini del versamento dell'importo complessivo da versare a ciascuna Camera di Commercio occorre, quando necessario, provvedere all'arrotondamento all'unità di euro.

A seguito delle modifiche normative intervenute (l'articolo 18 della legge 9 dicembre 1993, n. 580 è stato modificato dal decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 23) sono tenute al versamento del diritto annuale tutte le imprese iscritte o annotate al Registro delle Imprese e i soggetti iscritti nel Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative (REA).

Gli importi sono distinti a seconda che riguardino:

  • ISCRIZIONE NUOVE IMPRESE,
  • i soggetti iscritti nella SEZIONE ORDINARIA del registro delle imprese per i quali è previsto un diritto in misura fissa e/o aliquote per scaglioni di fatturato,
  • i soggetti iscritti nella SEZIONE SPECIALE del registro delle imprese, i quali sono tenuti a versare un diritto in cifra fissa.

 

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2016

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2015

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2014

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2013

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2012

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2011

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2010

CALCOLO DEGLI IMPORTI DOVUTI anno 2009

 

RIEPILOGO IMPORTI ANNI PRECEDENTI

 

Arrotondamenti:

I criteri di arrotondamento stabiliti dal Ministero dello sviluppo economico con la circolare n. 19230 del 3 marzo 2009 prevedono un criterio che si basa su di un unico arrotondamento finale fatto con un criterio matematico, mentre nella sequenza di operazioni e di calcoli intermedi, per determinare il totale dovuto per sede e unità locali, devono essere mantenuti cinque decimali.

 

 

Ultimo aggiornamento 27 luglio 2017

  • Stampa

INFO

Diritto Annuale

tel. 0332 295328

per info scrivere a Help Desk

Vedi anche

Individuazione dei righi del modello IRAP, modalità di calcolo e metodo di arrotondamento ai fini del versamento del diritto annuale

Circolare Ministero Sviluppo Economico n. 19230 del 3 marzo 2009

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)