Home
  • Stampa

Cancellazione di assegni ed effetti cambiari per protesto erroneo o illegittimo

A CHI SI RIVOLGE

Al soggetto protestato che ha subito un protesto a proprio nome erroneamente o illegittimamente.

 

COSA  FARE  PER OTTENERE LA CANCELLAZIONE

Per ottenere la cancellazione occorre compilare il modulo di domanda, con marca da bollo da 16,00 euro e allegare i documenti necessari sotto indicati.
Qualora si rendesse necessario indicare nella domanda un numero maggiore di effetti, compilare anche il foglio aggiuntivo.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

I documenti da presentare per ottenere la cancellazione sono:

  1. la domanda di cancellazione per protesto erroneo o illegittimo
  2. le prove dell’erroneità o illegittimità del protesto.

COME FARE

La domanda, compilata in tutte le sue parti e completa dei documenti richiesti deve essere depositata, previo appuntamento, allo Sportello Protesti nelle sedi di Varese o di Busto Arsizio nei seguenti giorni e orari: da lunedì a venerdì dalle 8.15 alle 12.45 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00.

Per l'appuntamento telefonare ai numeri 0332 295364 (Varese) o 0332 295384 (Busto Arsizio).

 

TEMPI PER LA CANCELLAZIONE

La cancellazione definitiva dal Registro informatico dei protesti deve avvenire entro 25 giorni dal giorno della presentazione della domanda.
Effettuata la cancellazione, il protesto si considera come mai avvenuto.

 

COSTI

Cancellazione:

  • Diritti di Segreteria 8,00 euro a protesto
  • Bolli 16,00 euro a istanza
Ultimo aggiornamento 02 luglio 2013

  • Stampa

INFO

Verifiche Amministrative

tel. 0332 295307

e-mail

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)