Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

  • Stampa

Brevetti per invenzioni industriali

 

COS'E' UNA INVENZIONE
L'invenzione è la soluzione nuova ed originale di un problema tecnico, atta ad essere realizzata ed applicata in campo industriale. È la soluzione ad un problema tecnico non ancora risolto. Essa si realizza come un nuovo metodo o processo di lavorazione industriale, uno strumento, un utensile o dispositivo meccanico che costituisce un'innovazione rispetto allo stato della tecnica, destinato all'applicazione in campo industriale

REQUISITI PER LA BREVETTABILITA'
I requisiti per ottenere un brevetto d'invenzione sono:
- novità: il trovato non deve essere già compreso nello stato della tecnica o, se lo è, deve essere in funzione di una nuova utilizzazione; per stato della tecnica si intende tutto ciò che è stato reso accessibile al pubblico, in Italia o all'estero, prima della data del deposito della domanda di brevetto mediante descrizione scritta od orale, una utilizzazione ad un qualsiasi altro mezzo;
- attività inventiva: il trovato non deve risultare in modo evidente dalla stato della tecnica per una persona esperta del ramo;
- applicazione industriale: il trovato deve poter essere oggetto di fabbricazione e utilizzo in campo industriale;
- liceità: il trovato non deve essere contrario all'ordine pubblico e al buon costume.

Il brevetto per invenzione industriale dura 20 anni dalla data di deposito della domanda e non può essere rinnovato.

DIRITTI DERIVANTI DALLA REGISTRAZIONE
Chi ha ottenuto un brevetto per un'invenzione industriale ha il diritto esclusivo di attuare l'invenzione e di disporne entro i limiti e alle condizioni stabiliti dalla legge. Il diritto si estende anche al commercio del prodotto a cui l'invenzione si riferisce. Il diritto di brevetto spetta all'autore dell'invenzione e ai suoi aventi causa.
I diritti nascenti dalle invenzioni industriali, tranne il diritto di esserne riconosciuto autore, sono trasferibili.

MODALITA' DI DEPOSITO
E’ necessario presentare allo sportello tre copie del Modulo di domanda brevetto per invenzione industriale di cui una firmata in originale, mentre gli altri due esemplari possono riportare la firma fotocopiata.

  • Il deposito delle domande di brevetto per invenzioni industriali e modelli di utilità, nonchè di registrazione di disegni e modelli industriali e di marchi di impresa, può avvenire in modalità telematica oppure mediante deposito cartaceo all'Ufficio Marchi e Brevetti - Piazza Monte Grappa n. 5 a Varese.
  • La nuova modalità di deposito telematico è accessibile dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico previa registrazione.

COSTI
I costi relativi al deposito di brevetti per invenzioni industriali sono costituiti da:

  • diritti di deposito da versare tramite modello F24
  • imposta di bollo
  • diritti di segreteria dovuti alla Camera di Commercio di Varese (solo in caso di deposito in modalità cartacea)

> Importi da versare e modalità di pagamento

Ultimo aggiornamento 09 settembre 2015

  • Stampa

INFO

Marchi e brevetti

tel. 0332 295364

e-mail

Documentazione

Brevetti per invenzioni industriali

Con decorrenza 1 luglio 2008 l'Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO) è l'autorità competente ad effettuare la ricerca di anteriorità relativamente alle domande di brevetto per invenzione industriale depositate all'Ufficio italiano brevetti e marchi (decreto Ministero Sviluppo Economico 27/06/2008 - G.U. n. 153 del 2/7/2008).

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)