Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

  • Stampa

Glossario per le nuove imprese

Ammortamento

Perdita di valore subita ,in un anno, dai beni che hanno un’utilità che dura per diverso tempo (macchinari, attrezzature, edifici, automobili, ecc); si denomina quota d’ammortamento e il deprezzamento è dovuto all’utilizzo del bene nella produzione.
Vi sono vari tipi di ammortamento : ordinario, accelerato, anticipato, ecc.; questo perché la ripartizione nel tempo di un costo pluriennale può avvenire con criteri diversi, in relazione all’uso (ordinario o no) che se ne è fatto in una impresa.


Assegno Bancario

Titolo di credito (vedi), trasferibile a mezzo girata, emesso dal titolare di un conto corrente bancario, con il quale egli ordina alla banca (trattaria) di pagare a vista una certa somma al possessore del titolo (beneficiario), che può essere una terza persona oppure lo stesso correntista (traente).
Gli assegni a vuoto o allo scoperto sono quelli emessi per cifre non disponibili nel c/c bancario (cioè privi di copertura) e per essi si eleva protesto per mancato pagamento (vedi protesto bancario).


Assegno Circolare

Titolo di credito (vedi), emesso da una banca e contenete la promessa di pagare a vista una determinata somma ad una persona indicata.
Gli assegni circolari sono equiparati al denaro contante in quanto non possono rimanere senza pagamento (sono cioè a copertura garantita) e vengono pertanto accettati da tutti.
Non possono essere emessi al portatore, ma all’ordine, devono cioè essere intestati ad una persona e trasferibili mediante girata (vedi).
Non possono essere trasferiti mediante girata quelli con la clausola “non trasferibile”.


Atto Costitutivo

Documento che comprova il contratto di società ovvero la nascita di società commerciali, siano esse di persone o di capitali. In queste ultime, parte integrante dell’atto costitutivo è lo statuto, che contiene le norme relative al buon funzionamento della società.


Atto Pubblico

È il documento redatto, con le formalità specificamente richieste, normalmente da un notaio. Particolari atti possono essere redatti con l’ausilio di un altro pubblico ufficiale (Cancelliere del Tribunale, Segretario comunale).


Avviamento

Maggior valore attribuito all’impresa nel momento in cui viene venduta, per il fatto che essa ha capacità di produrre redditi nel futuro.
Contabilmente si determina per differenza tra il cosiddetto capitale economico (ottenuto capitalizzando il reddito medio futuro ad un certo tasso di interesse) ed il capitale netto (differenza tra le attività e le passività).
L’avviamento viene ceduto assieme all’azienda, giacché è un insieme di qualità che essa ha : buona organizzazione, personale efficiente, localizzazione vantaggiosa, nome già affermato nel mercato, giro di affari notevole, ecc.

 

Bilancio

Documento di fondamentale importanza che rappresenta la situazione reddituale, finanziaria e patrimoniale di un’impresa. E’ costituito da tre documenti:
- stato patrimoniale
- conto economico
- nota integrativa
Esso è redatto al termine del periodo amministrativo (generalmente al 31 dicembre).


Bonifico

Nell’ambito bancario è l’ordine di un titolare di un conto corrente, dato alla propria banca, di effettuare l’accredito o il pagamento di una somma a favore di un beneficiario, attingendo dal proprio conto corrente.
Il beneficiario può essere correntista della stessa banca oppure di banca diversa o, infine, non essere titolare di alcun conto corrente.


Breakeven Point (Punto Di Pareggio)

Esprime il volume minimo di attività (ovvero di produzione venduta) da realizzare per riuscire a coprire tutti i costi dell’impresa, sia fissi che variabili. In altri termini, in corrispondenza di tale livello di attività i ricavi eguagliano la somma dei costi fissi e di quelli variabili, non c'è utile, né perdita. Ogni unità venduta in meno genera una perdita, mentre ogni unità in più genera profitto.


Budget

Ha vari significati : bilancio, programma, stanziamento, piano, preventivo, ecc.
Nelle imprese significa controllo della gestione a mezzo di un sistema di budget di tipo finanziario, economico e patrimoniale. In tal modo si attua la programmazione aziendale : la stesura di programmi e di piani, la fissazione di obiettivi e la scelta dei mezzi per raggiungerli.

 

Capitale Circolante

Insieme dei beni che possono essere trasformati in denaro entro l’anno. Si tratta di merci in magazzino e destinate alla vendita, di crediti verso la clientela da riscuotere, di titoli prontamente vendibili e di disponibilità liquide.
Si contrappone alle immobilizzazioni (vedi).


Capitale Di Credito

Capitale ottenuto dall’azienda a titolo di prestito da banche o da altre aziende ed anche a mezzo dilazioni di pagamento da parte dei fornitori.
Si denomina anche capitale esterno ed è diverso dal capitale di rischio (vedi).


Capitale Netto

Complesso delle attività di un singolo o di un’azienda al netto delle sue passività. Si determina con un prospetto in cui a sinistra si mettono le attività, a destra le passività nonché la differenza, denominata appunto capitale netto.


Capitale Sociale

Ammontare complessivo di tutti i conferimenti dei soci.
Costituisce il fondo inizialmente a disposizione della società per l'esercizio dell'attività imprenditoriale. Da esso si può valutare il grado di capitalizzazione dell'impresa, che esprime la misura con cui le risorse finanziarie proprie sostengono l'attività.


Cash-Flow

Letteralmente flusso di cassa. Nella contabilità aziendale indica l’ammontare dei mezzi finanziari prodotti dalla gestione ordinaria, in un determinato periodo, calcolato come differenza tra ricavi monetari meno costi monetari.
Il cash-flow è considerato una grandezza molto importante per esprimere un giudizio in merito allo stato di “salute” di un’impresa.


Coadiuvante

Persona che collabora con un familiare che svolge un'attività lavorativa in conto proprio, senza avere un rapporto di lavoro regolato da contratto.


Codice Fiscale

Combinazione di 16 caratteri (numeri + lettere) assegnata alle persone fisiche e di 11 caratteri (numeri) assegnata alle persone giuridiche, allo scopo di identificarle nel sistema di codificazione dell'anagrafe tributaria.


Confidi

Organismi costituiti da organizzazioni imprenditoriali, enti locali ed enti creditizi, che si prefiggono come scopo l’aumento della forza contrattuale delle imprese nei rapporti con le istituzioni finanziarie, sia nel senso di accrescere la capacità di indebitamento, sia per quanto riguarda la possibilità di accedere al credito stesso a condizioni favorevoli presso banche convenzionate.


Contabilità

Insieme di regole che consentono di rilevare i fatti relativi all’attività economica svolta, al fine di conoscere la situazione economica, patrimoniale e finanziaria di un soggetto in un dato momento, o il risultato di gestione di un determinato periodo. Può essere riferita a singoli comparti di attività costituendo in questo caso una contabilità separata.


Conto Economico

E’ uno dei due documenti che compongono il bilancio d’esercizio (l’altro si chiama Stato Patrimoniale). E’ un prospetto che accoglie sia i costi sostenuti che i ricavi conseguiti, imputabili ad un esercizio (anno). Dà come saldo l’utile o la perdita d’esercizio. Tale conto rispecchia l’andamento della gestione.


Contributi A Fondo Perduto (O In Conto Capitale)

Erogazione di una somma di denaro che non va restituita. Il contributo può essere destinato a finanziare le spese di avvio, le spese relative agli investimenti oppure le spese concernenti la gestione di un'iniziativa.


Contributi In Conto Canone

Tipologia di agevolazione che comporta una riduzione del canone periodico previsto da un contratto di locazione finanziaria.


Contributi In Conto Capitale

Agevolazione concessa sotto forma di contributo a fondo perduto. E' calcolato in percentuale delle spese ammissibili, debitamente rendicontate, e non e' prevista alcuna restituzione di capitale o pagamento di interessi.
Le agevolazioni possono anche essere erogate in anticipo, previa presentazione di garanzie (altrimenti non richieste), ed avere come oggetto indistintamente un investimento patrimoniale o una specifica categoria di costi. Il contributo in conto capitale è posto a disposizione dell'impresa beneficiaria, presso una banca appositamente convenzionata, in più quote annuali in relazione alla durata del programma ed allo stato di avanzamento contabile dell'iniziativa, di importo pari almeno alla predetta quota.


Contributi In Conto Gestione (O In Conto Esercizio)

Intervento agevolativo che prescinde dall’eventuale situazione debitoria dell’impresa beneficiaria e che contribuisce, con quote variabili, alla complessiva economicità gestionale dell’impresa (spese del personale, di trasporto, di promozione, di pubblicità, ecc.).
La caratterizzazione di tale intervento si distingue da quello in conto capitale per rilievi di tipo fiscale: il contributo in conto gestione concorre, di norma, alla determinazione del reddito imponibile dell’impresa beneficiaria.


Contributi In Conto Interessi

intervento agevolativo articolato in due modalità alternative:
- contributo in conto abbattimento tassi d’interesse, che interviene su un contratto di finanziamento precedentemente negoziato ai normali tassi di mercato;
- tasso di interesse agevolato, a valere su un contratto di finanziamento negoziato contestualmente alla domanda di agevolazione.

 

Crowdfunding

Con tale termine si indica il processo di raccolta di somme di denaro volte a finanziare specifici progetti attraverso piattaforme on line dedicate.

 

De Minimis

Rappresenta un'indicazione proveniente dall'Unione Europea che stabilisce quale deve essere l'ammontare massimo di aiuti economici, cioè di sovvenzioni in denaro, che ciascun Stato Membro appartenente all'Unione Europea può erogare al suo interno a favore delle piccole e medie imprese. Tale limite è fissato in Euro 200.000 nell'arco di tre anni.



Detrazioni D’Imposta

Alleggerimenti del carico fiscale di un contribuente, concessi per tener conto della sua situazione personale e familiare. Le principali detrazioni agli effetti dell’IRPEF, riguardano: il coniuge a carico, gli altri familiari a carico, ulteriori detrazioni per redditi da lavoro dipendente e di pensione ecc.
Tali detrazioni vanno sottratte dall’imposta lorda per ottenere l’imposta netta da versare all’erario dello stato.



Dichiarazione Avvio Attività

Apposita dichiarazione, da presentarsi, a cura delle persone fisiche o persone giuridiche che intraprendono un’attività economica, presso l’Amministrazione finanziaria (Ufficio IVA) entro 30 giorni dall’inizio dell’attività o dalla costituzione della società.



Disavanzo

Differenza tra uscite ed entrate, nel caso in cui le prime superino le seconde, ovvero quanto manca per riportare l’equilibrio tra flussi di entrata e di uscita.
Il termine si può applicare a qualsiasi bilancio. Se si tratta del bilancio dello stato, il disavanzo si chiama pubblico.



Ditta

Nome sotto il quale l’imprenditore esercita la sua attività. E’ uno dei segni distintivi dell’azienda. L’imprenditore ha diritto all’uso esclusivo della ditta che, comunque sia formata, deve contenere almeno il suo cognome o la sigla. Nelle imprese societarie la ditta è costituita dalla ragione sociale (nel caso di società di persone), e dalla denominazione sociale (nel caso di società di capitali).

F24 (Modello)

Delega di versamento, da utilizzare presso banche, uffici postali e concessionari della riscossione, per il versamento e la compensazione di gran parte delle imposte e dei contributi dovuti.



Fattura Commerciale

Documento contabile, datato e numerato in ordine progressivo, che attesta l’avvenuta esecuzione del contratto di compravendita da parte del venditore. Egli emette il documento in due esemplari, tre se il trasporto della merce avviene a mezzo vettore.
Contiene una parte descrittiva (relativa ai contraenti) ed una parte tabellare (relativa alla merce). La legge impone la conservazione delle fatture per almeno 10 anni ed esonera taluni operatori dall’obbligo di emetterle (commercianti al dettaglio, ristoranti, bar, pizzerie, ecc.).



Fatturato

Volume delle vendite realizzato in un certo periodo di tempo (mese, semestre, anno) da un’impresa, con la cessione dei propri prodotti o servizi.
Viene anche denominato cifra d’affari ed è la base per la determinazione dell’imposta sul valore aggiunto (Iva).



Fido Bancario

Ammontare massimo di credito che una banca concede ad un cliente, sulla base delle garanzie personali (capacità imprenditoriali e reddittuali, doti morali) e sulla consistenza del suo patrimonio.
Si può concretizzare :
- in un’apertura di credito;
- in una sovvenzione;
- nello sconto di cambiali;
- nell’incasso di effetti e di ricevute bancarie;
- in altre operazioni.



Forma Giuridica

Rappresenta il tipo di ordinamento scelto per dar vita a un'attività economica. La normativa italiana prevede la suddivisione tra:
- società di capitale: SPA, SRL, SRLS, SRLU, SAPA, SCRL, SCRI
- società di persone: SAS, SNC, SS
Altra forma giuridica è rappresentata dall'Impresa Individuale, dove il titolare assume direttamente tutti i diritti e le obbligazioni previste dalla legge.



Franchising

Equivale ad affiliazione commerciale. E’ un contratto mediante il quale un produttore o un distributore grossista, titolare di un brevetto, o di un marchio, o di know-how commerciale, concede a dei rivenditori dettaglianti indipendenti il diritto di sfruttamento. Questi ultimi vendono il prodotto applicando la tecnica operativa ideata dal titolare e utilizzando il suo marchio.
Il prezzo pagato dai rivenditori è di norma una percentuale sulle vendite realizzate. I due protagonisti appartengono, uno al settore produttivo (il franchisor o concedente o affiliante) e l’altro al settore distributivo (il franchisee o concessionario o affiliato), ma possono entrambi appartenere al settore distributivo (grossista e rivenditore).
I distributori usufruiscono della competenza e delle procedure tecniche ideate e sperimentate dal produttore e beneficiario anche delle campagne pubblicitarie promosse da quest’ultimo a sostegno dell’immagine dei prodotti.

Immobilizzazioni

Beni di un’impresa o impieghi di capitali che richiedono più di un anno per trasformarsi in denaro.
Si classificano in immobilizzazioni:
- tecniche, macchinari ed impianti, automezzi ed altri beni strumentali;
- immateriali, marchi, brevetti, spese d’impianto, avviamento, costi capitalizzati;
- finanziarie, crediti a lungo termine, partecipazioni.
Le immobilizzazioni vengono utilizzate per diversi anni, sono cioè a lungo ciclo di utilizzo e sono assoggettate al procedimento dell’ammortamento.



Imprenditore/Imprenditrice

Dal Codice Civile (art. 2082): chi “esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e servizi”. E’ evidente che l’attività di cui sopra (economica, organizzata, diretta alla produzione o allo scambio di beni e di servizi, esercitata professionalmente) non è altro che l’impresa. Quest’ultima viene perciò definita come l’«attività dell’imprenditore». In base alla precedente definizione risulta chiaro che, affinché vi sia impresa, devono ricorrere le seguenti condizioni: l’esercizio di una attività economica diretta alla produzione o allo scambio di beni e di servizi, l’organizzazione dell’attività, la professionalità.



Impresa Famigliare

Impresa individuale in cui collaborano i famigliari dell’imprenditore (coniuge, parenti entro il terzo grado ed affini entro il secondo). Per la collaborazione prestata ai famigliari è riconosciuta, entro determinati limiti, una quota di partecipazione agli utili dell’impresa, ferma restando l’esclusiva responsabilità del titolare, con il proprio patrimonio, per le obbligazioni verso i terzi.
Per l’esistenza dell’impresa famigliare è necessario un atto costitutivo scritto, in forma di atto pubblico o scrittura privata autenticata.



Impresa Individuale

Il patrimonio aziendale appartiene interamente ad una persona singola che ha ampia autonomia decisionale nella gestione dell’impresa e risponde giuridicamente verso i terzi. E’ richiesta l’iscrizione alla Camera di Commercio e all’ufficio IVA.



IVA (Imposta Sul Valore Aggiunto)

Disciplinata dal DPR 633/72, è un'imposta che si applica sulle cessioni di beni e sulle prestazioni di servizi. Chi esercita abitualmente attività di lavoro autonomo professionale o un'attività di impresa, sia individuale sia societaria, è soggetto all'IVA. Tutti i soggetti IVA hanno una partita IVA, che viene assegnato al momento della denuncia di inizio attività dall'ufficio Iva competente per territorio. Per i titolari di partita IVA, l'IVA non è né un costo né un ricavo, dato che l'IVA sulle vendite viene compensata per differenza con l'IVA sugli acquisti. Da qui, a seconda che si abbia una differenza positiva o meno, avremo un debito o un credito verso l'erario. Generalmente l'aliquota per tutte le operazioni è il 22%, sebbene ci siano alcuni beni e servizi per i quali sono previste aliquote minori.

Leasing

Dall’inglese “to lease”, cioè dare in prestito. E’ un contratto con il quale una parte concede ad un’altra il godimento di un bene mobile o immobile, dietro corresponsione di un canone periodico, per un determinato tempo, al termine del quale è prevista la possibilità, da parte di chi ha ricevuto il bene, di riscattarlo (cioè di acquistarne la proprietà), oppure di rinnovarne il contratto con un bene tecnicamente più avanzato.

Media Impresa

Secondo i parametri stabiliti dalla Comunità Europea possiede simultaneamente i seguenti requisiti:
- Numero di dipendenti inferiore a 250 e fatturato annuo non superiore a 40 milioni di Euro oppure totale attivo patrimoniale non superiore a 27 milioni di Euro.
- il capitale o i diritti di voto non sono detenuti per il 25% o più da una o più imprese non conformi alla definizione di PMI.



Micro Impresa

Impresa con numero di dipendenti inferiore a 10 (da 0 a 9).



Mutuo

Contratto mediante il quale una banca (o un altro ente) consegna una quantità di denaro ad una persona (o azienda), la quale si impegna a restituirla con pagamenti rateali (es. anno) ed a corrispondere periodicamente (es. semestre) gli interessi passivi sul capitale che rimane da rimborsare, secondo un piano denominato “piano di ammortamento del prestito”.
Chi concede il mutuo può chiedere delle garanzie personali (una terza persona garantisce il rimborso del capitale e la corresponsione degli interessi) oppure delle garanzie reali (accensione di ipoteca su un bene immobile o mobile registrato).

Partita IVA

Codice di 11 numeri associato ad ogni attività commerciale, allo scopo di identificarla nel sistema dell'anagrafe tributaria. A differenza del Codice Fiscale, che resta immutato, la Partita IVA può variare (ad. es. per trasferimento della sede).



Personalità Giuridica

È attribuita ad un soggetto di diritto diverso dalla persona fisica e costituisce centro di imputazione di rapporti giuridici. Con l’acquisto della personalità giuridica si determina la separazione tra patrimonio dell’impresa e patrimonio dei soci: il patrimonio dell’impresa diventa autonomo e indipendente rispetto a quello dei suoi soci, che non rispondono delle obbligazioni societarie se non con quanto conferito.



Piano D'Impresa (Business Plan)

Documento contenente la definizione delle azioni da attuare per dare seguito ad un'idea imprenditoriale. Si articola in due sezioni principali: il piano organizzativo e di marketing, che fornisce informazioni riguardanti i profili professionali dei promotori, l'idea d'impresa, l'analisi del mercato e della concorrenza, le scelte strategiche e operative, ed il piano economico-finanziario che analizza la fattibilità tecnica e finanziaria e la redditività.



Piccola Impresa

Secondo i parametri stabiliti dalla Comunità Europea possiede simultaneamente i seguenti requisiti:
- Meno di 50 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 7 milioni di Euro, oppure totale attivo patrimoniale non superiore a 5 milioni di Euro;
- Non deve risultare controllata per una quota superiore al 25% del capitale o dei diritti di voto da altre imprese.



Piccoli Imprenditori

Sono tali i coltivatori diretti del fondo, gli artigiani, i piccoli commercianti e coloro che esercitano un’attività professionale organizzata prevalentemente con lavoro proprio e dei componenti della famiglia.
Le società commerciali non possono essere considerati piccoli imprenditori.
La legge riserva un regime particolare ai piccoli imprenditori. Tra l’altro li esenta dall’obbligo della tenuta delle scritture contabili e, in caso di insolvenza, non sono soggetti al fallimento.



Plusvalenza

È la differenza derivante dalla cessione di particolari beni (immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie) ad un prezzo superiore a quello di acquisto.



Punto Di Pareggio (Breakeven Point)

Esprime il volume minimo di attività (ovvero di produzione venduta) da realizzare per riuscire a coprire tutti i costi dell’impresa, sia fissi che variabili. In altri termini, in corrispondenza di tale livello di attività i ricavi eguagliano la somma dei costi fissi e di quelli variabili, non c'è utile, né perdita. Ogni unità venduta in meno genera una perdita, mentre ogni unità in più genera profitto.

Quietanza

Ricevuta di pagamento rilasciata al debitore (compratore) da parte di colui che ha ottenuto il pagamento di un bene o servizio venduto, cioè il creditore.
Per rilasciare la quietanza spesso è sufficiente la firma del creditore (in genere venditore) in un documento valido come ricevuta, ad esempio la fattura commerciale.

Rappresentante Legale

È il soggetto che rappresenta la società nei rapporti con i terzi. La sua attività è quindi attività della società e come tale viene ad essa riferita.



Redditi Di Lavoro Autonomo

Compensi derivanti dall’esercizio abituale di arti e professioni (sono escluse tutte le attività svolte sotto forma di impresa).



Redditi Di Lavoro Dipendente

Derivanti da lavoro prestato alle dipendenze e sotto la direzione di altri, compreso quello a domicilio nei casi previsti dalla legislazione sul lavoro. Sono inoltre considerati redditi di lavoro dipendente le pensioni e gli assegni equiparati e altri redditi ad essi assimilati dalla legge. I redditi assimilati al lavoro dipendente sono entrate di natura eterogenea, assimilate dal punto di vista fiscale ai redditi di lavoro dipendente, quali ad esempio borse di studio o di formazione professionale, redditi di collaborazione coordinata e continuativa.



Redditi Diversi

Categoria eterogenea e residuale in cui confluiscono i redditi derivanti da vari eventi che non sono riconducibili nelle altre categorie di redditi ma che comportano comunque un incremento di ricchezza.



Reddito D’Impresa

Redditi derivanti dall’esercizio di imprese commerciali.



Reddito Fondiario

Proventi dei terreni e dei fabbricati situati nel territorio dello Stato, iscritti o da iscrivere nel catasto dei terreni o nel catasto edilizio urbano. Tale reddito si distingue in reddito dominicale dei terreni, reddito agrario e reddito di fabbricati.



Registro Delle Imprese

Registro previsto dal codice civile in cui vengono iscritti tutti gli imprenditori commerciali (eccetto i piccoli imprenditori), le società di tipo commerciale e gli enti pubblici economici.



Ritenute Alla Fonte A Titolo D’Acconto

Somme trattenute dal reddito lordo da parte dell’erogante (c.d. sostituto d’imposta) per essere riversate all’Erario; esse rappresentano un anticipo dell’imposta complessivamente dovuta dal percipiente.

SAPA - Società In Accomandita Per Azioni

Simile alla SAS le quote dei soci sono rappresentate da azioni.



SAS - Società In Accomandita Semplice

Dove i soci accomandatari rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali, mentre i soci accomandanti rispondono limitatamente alla quota conferita.



SCRI - Società Cooperative A Responsabilità Illimitata

Dove tutti i soci rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali.



Scrittura Privata Autenticata E/O Registrata

La scrittura privata autenticata si ha quando un notaio o un altro pubblico ufficiale a ciò autorizzato attesta che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza. La registrazione è la formalità consistente nell’annotazione in pubblici registri della scrittura privata, al fine dell’acquisizione della
data certa.



Scritture Contabili

Registri obbligatori previsti dal codice civile e dalle leggi tributarie finalizzati a rilevare l’attività economica svolta.



SCRL - Società Cooperative A Responsabilità Limitata

Simile alla SRL.



SNC - Società In Nome Collettivo

Dove tutti i soci rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali.



Società Semplice (SS)

Tutti i soci rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali. Tale tipologia è riservata a tutte le attività economiche che non siano qualificabili come commerciali e che non trovino corretto inquadramento nell’istituto giuridico della comunione dei beni, ed in pratica è limitata esclusivamente all’attività agricola.



Sopravvenienze Attive

Componenti positive del reddito di impresa consistenti nella realizzazione di un’attività, o nella estinzione di una passività, in conseguenza di eventi imprevisti ed eccezionali (ad esempio: il risarcimento danni o le somme liquidate da una compagnia assicurativa).



SPA - Società Per Azioni

Dove per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società con il suo patrimonio. Le quote di partecipazione dei soci sono rappresentate da azioni e il capitale sociale minimo richiesto è di 50.000 Euro.



SRL - Società A Responsabilità Limitata

Dove per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società stessa con il suo patrimonio e ogni socio risponde quindi nei limiti delle quote sottoscritte.



SRLU - Società A Responsabilità Limitata Unipersonale

Simile alla SRL ma con un unico socio

 

SRL Semplificata

Fonte normativa: DL 1/2012 art. 3 (e relativo DM di attuazione n. 138/2012) e successive modifiche.

Principali caratteristiche:

- l'atto costitutivo è redatto per atto pubblico secondo il modello standard approvato con decreto ministeriale

- le quote possono essere detenute solo da persone fisiche

- gli amministratori possono essere scelti anche tra i non soci

-il capitale sociale deve essere pari ad almeno 1 euro e inferiore a 10.000 euro

- l'atto costitutivo e l'iscrizione nel registro delle imprese sono esenti da onorari notarili, da imposta di bollo e da diritti di segreteria.

 

SRL a capitale ridotto

nuovaE' stata soppressa la SRL a capitale ridotto e assorbita dalla SRL semplificata (Decreto Legge n° 76 del 28 giugno 2013 convertito in Legge n° 99 del 9 agosto 2013). Pertanto non sussistono limiti sull'età dei soci e nel caso di costituzione con utilizzo dello statuto standard, non si è tenuti al pagamento dell'onorario notarile.

Fonte normativa: DL 83/2012 art. 44

Principali caratteristiche:

- anch'essa caratterizzata da un capitale sociale inferiore a 10.000 euro

- possibilità che i soci siano anche persone fisiche con 35 anni compiuti

- diversamente dalla società a responsabilità limitata semplificata, gli amministratori possono anche essere soggetti diversi dai soci, purchè siano persone fisiche, se ciò è previsto dall'atto costitutivo

- non sono applicabili le esenzioni finanziarie previste per le SRL Semplificate (pagano bolli e diritti)


Start-Up

E' la fase di avvio di una impresa, corrispondente ai primi anni di vita della stessa.

Start up innovative

Le società di capitali costituite da non più di 60 mesi che rispettano requisiti precisi possono richiedere l'iscrizione nella sezione speciale del Registro Imprese della Camera di Commercio e così beneficiare di numerosi vantaggi.

Per maggiori dettagli

 

STP - Società tra professionisti

I professionisti iscritti in Ordini e Collegi (architetti, ingegneri, commercialisti, geometri, notai etc…) possono svolgere la propria attività, regolamentata nel sistema ordinistico, anche in forma societaria.

 

Utile/Perdita

Differenza tra il risultato economico prima delle imposte e le imposte dell'esercizio. Rappresenta il risultato finanziario netto ottenuto dalla differenza tra i ricavi conseguiti e gli oneri sostenuti, ossia l'incremento/decremento della ricchezza dell'impresa.

Ultimo aggiornamento 04 settembre 2017

  • Stampa

INFO

Punto Nuova Impresa

tel. 0332 295 476

e-mail

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)