Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

  • Stampa

Come e quando versare

IMPRESE GIA’ ISCRITTE AL 1 GENNAIO

Versamento in unica soluzione, utilizzando il modello F24 in uso per le imposte sui redditi.

I titolari di partita IVA devono versare il diritto annuale esclusivamente per via telematica, con le modalità riportate dal sito dell'Agenzia delle Entrate (voce

Il termine per il versamento del diritto annuale coincide con quello previsto per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi, quindi,imprese individuali, società di persone e tutti gli altri soggetti giuridici che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale,coincidente con l’anno solare, versano il diritto annuale 2017 entro il giorno 30 giugno (art. 37 comma 11 del DL n. 223 del 04/07/2006, convertito, con modifiche, nella L. 248 del 04/08/2006, e art. 7 quater, commi 19 e 20, Decreto Legge 22 ottobre 2016, n. 193, convertito nella L. 225 del 1° dicembre 2016).

I soggetti giuridici con esercizio sociale non coincidente con l’anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, effettuano il versamento del diritto annuale entro l'ultimo giorno del sesto mese successivo alla chiusura dell’esercizio.

I soggetti giuridiciche, in base a disposizioni di legge, approvano il bilancio oltre il termine dei 120 giorni ma entro quello dei 180, effettuano il versamento del diritto entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di approvazione del bilancio.

I soggetti giuridiciche non approvano il bilancio nei termini stabiliti, sono tenute al versamento del diritto entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello in cui avrebbe dovuto essere approvato il bilancio.

Eventuali proroghe di scadenze dei versamenti delle imposte sui redditi (es. studi di settore) si applicano automaticamente anche al diritto annuale camerale.

Si precisa che se il termine di scadenza cade di sabato, di domenica o di giorno festivo,il versamento sarà considerato tempestivo se eseguito il primo giorno lavorativo immediatamente successivo.

E’ possibile pagare,entro trenta giorni dai termini indicati, maggiorando la somma dovuta dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo e versando in centesimi di euro. La maggiorazione è dovuta anche nel caso di compensazione con altri crediti a saldo zero; in alternativa, avvalendosi del cd. ravvedimento operoso breve.Oltre tale termine,ed entro un anno dalla propria scadenza ordinaria,è ancora possibile sanare la violazione commessa, avvalendosi del cd. ravvedimento operoso lungo.


COME SI COMPILA IL MODELLO F24

  • sezione contribuente: indicare il codice fiscale (non la partiva IVA), i dati anagrafici e il domicilio fiscale
  • sezione IMU e altri tributi locali:
    - codice ente/codice comune: VA
    - codice tributo: 3850
    - anno di riferimento: indicare l'anno a cui si riferisce il diritto
    - importi a debito versati: scrivere l'importo da pagare

 Se una o più unità locali dell’impresa si trovano in province diverse da quella di Varese, è necessario compilare un altro rigo o più righi del modulo F24 e indicare come “codice ente locale” la sigla o le sigle delle province in cui si trovano le unità locali.

Arrotondamenti

Per determinare l'importo dovuto, nei calcoli intermedi, devono essere utilizzati cinque decimali: l'importo - così determinato - deve essere arrotondato al centesimo di euro con metodo matematico in base al terzo decimale.

Gli importi del diritto annuale da versare mediante modello F24 devono essere infine arrotondati all'unità di euro:

·             per eccesso, se la frazione decimale è uguale o superiore a cinquanta centesimi di euro;

·             per difetto, se inferiore a detto limite.

Esempio: 

·             euro 200,50 diventano euro 201,00

·             euro 200,44 diventano euro 200,00

E' possibile compensare quanto dovuto per il diritto annuale con eventuali crediti vantati sia per lo stesso diritto annuale sia per altri versamenti (tributi e/o contributi).

Non è possibile compensare né gli interessi, né la sanzione per omesso o tardivo versamento del diritto camerale annuale.


 

Ultimo aggiornamento 05 settembre 2017

  • Stampa

INFO

Diritto Annuale

tel. 0332 295328

per info scrivere a Help Desk

HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)