Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

  • Stampa

Certificato di origine

COS’É

Il Certificato di Origine Comunità Europea è un documento doganale che attesta l´origine della merce.
I certificati d'origine sono esclusivamente destinati a provare l'origine delle merci e non attestano essi stessi l'esportazione delle merci. E’ possibile rilasciare un solo originale per spedizione; le copie redatte e rilasciate conformemente all’originale hanno lo stesso valore di quest’ultimo.

I certificati di origine rilasciati dalle Camere di Commercio italiane sono quelli utilizzati nei rapporti tra l'Unione Europea ed i Paesi Terzi, in applicazione di quanto previsto dal Regolamento CEE 2454/93 del 2 luglio 1993. Infatti, a seguito dell'attuazione del Mercato Unico dal 1° gennaio 1993, nei rapporti commerciali intracomunitari, normalmente, non viene più richiesto e rilasciato il certificato d'origine, essendo sufficiente la fattura di vendita delle merci.

 

DOVE RICHIEDERLO

Il rilascio di un certificato di origine può essere ottenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura nella cui circoscrizione il richiedente ha la sede legale, sede operativa o unità locale, sia che si tratti di un'impresa individuale che di una società con personalità giuridica.

Il richiedente può inoltre ottenere il rilascio di un certificato di origine:

  • dalla Camera di Commercio ove si trova con la merce da spedire all'estero e con i relativi documenti giustificativi dell'origine. In tal caso occorre l'autorizzazione preventiva da parte della Camera di commercio competente territorialmente.
  • dalla Camera di Commercio nella cui circoscrizione un'impresa estera abbia una sede secondaria o unità locale, risultante dal Registro delle Imprese della Camera di commercio.

 

GIUSTIFICAZIONI DA PRODURRE

Il richiedente è tenuto a fornire, su richiesta della Camera di Commercio, ogni notizia utile e a far conoscere i processi di fabbricazione delle merci designate nel certificato.
Se le giustificazioni richieste non sono prodotte o qualora non siano soddisfacenti per la Camera di Commercio emittente, questa rifiuterà il rilascio del certificato.

La Convenzione internazionale per la semplificazione e l'armonizzazione dei regimi doganali (convenzione di Kyoto riveduta), prevede che quando le merci non sono importate direttamente dal Paese d'origine, ma provengono da un paese terzo, i certificati di origine devono poter essere emessi dalle Autorità o dagli organismi abilitati a rilasciare tali certificati nel Paese terzo in questione, sulla base di un certificato di origine rilasciato in precedenza nel Paese di origine delle merci.
Il rilascio dei Certificati di Origine relativi a dei prodotti originari di Paesi fuori dall'Unione Europea che non hanno subito alcuna trasformazione nel territorio comunitario o che sono stati qui oggetto di operazioni insufficienti a conferire loro l'origine comunitaria è sottoposto alle stesse regole del rilascio di Certificati di Origine per merci comunitarie: lo stesso modulo comunitario deve essere utilizzato negli Stati membri per tutti i tipi di merce, sia per i prodotti di origine estera che per quelli comunitari (tutti i diversi moduli precedentemente in uso, quali quelli per merci giacenti allo Stato estero o prodotti petroliferi, non sono più in vigore).


TEMPI

Il rilascio del certificato è immediato.

COSTI

5,00 euro per ogni originale e copia vistata.

 

Ultimo aggiornamento 11 ottobre 2016

  • Stampa

INFO

Commercio Estero

tel. 0332 295389

e-mail

Vedi anche

 

NORMATIVA

  • Nota del Ministero dello Sviluppo Economico n. 75361 del 26 agosto 2009
  • Regolamento CEE 2913 del 12 ottobre 1992
  • Regolamento CEE 2454 del 2 luglio 1993
HELP DESK

Registro Imprese,
Diritto Annuale, Ambiente
e Conciliazione

CONTACT CENTER R.I.

02/221 770 31

contact@va.camcom.it
 (NON utilizzare PEC)