• Stampa

Certificato di origine

novitàA partire dal 1 giugno 2019 la domanda di rilascio del certificato di origine deve essere presentata in modalità telematica come da circolare 62321 del 18/03/2019 del Ministero dello Sviluppo Economico, in ottemperanza a quanto previsto dal CAD (Codice dell'Amministrazione Digitale).

Si informa la gentile utenza che, causa improvviso incremento delle richieste di Certificati di Origine per il mercato turco, il rilascio dei documenti potrà richiedere alcuni giorni in più. Prima di recarsi allo sportello per il ritiro dei Certificati si consiglia di monitorare all’interno dell’applicativo IBS il rilascio degli stessi (stato pratica “Rilasciati”).


COS’É

Il certificato d'origine non preferenziale è un documento doganale esclusivamente destinato a provare l'origine delle merci e non ad attestare l'esportazione delle stesse. E’ possibile rilasciare un solo originale per spedizione; le copie redatte e rilasciate conformemente all’originale hanno lo stesso valore di quest’ultimo.

L'utilizzo è sostanzialmente limitato ai rapporti tra Unione Europea e paesi extracomunitari, poiché in ambito dell'Unione Europea è sufficiente che le merci siano accompagnate dalla fattura di vendita, sulla quale è consuetudine dichiarare l'origine (regolamento CEE n° 2454/ 1993).

DOVE RICHIEDERLO

Il rilascio di un certificato di origine può essere richiesto alla Camera di Commercio nella cui circoscrizione il richiedente ha la sede legale, sede operativa o unità locale, sia che si tratti di un'impresa individuale che di una società con personalità giuridica.

Il richiedente può inoltre ottenere il rilascio di un certificato di origine:

  • dalla Camera di Commercio ove si trova con la merce da spedire all'estero, presentando i relativi documenti giustificativi dell'origine, previa autorizzazione della Camera di commercio competente territorialmente;
  • dalla Camera di Commercio nella cui circoscrizione un'impresa estera abbia una sede secondaria o unità locale, risultante dal Registro delle Imprese della Camera di commercio.

Per esigenze commerciali e di esportazione, il certificato di origine può essere richiesto anche da persona fisica e da soggetto non avente l’obbligo di iscrizione al Registro Imprese.

COME RICHIEDERLO

Dal 1 giugno 2019 le richieste devono essere inoltrate telematicamente tramite il servizio di richiesta online WebCo3.

La modalità di domanda in forma cartacea con presentazione allo sportello è ammesso solo nei seguenti casi:

  • per persone fisiche e soggetti non iscritti al Registro Imprese;
  • merce deteriorabile in spedizione, spedizione di animali vivi e spedizione di medicinali, su preventiva autorizzazione della Camera di Commercio.

GIUSTIFICAZIONI DA PRODURRE

Il richiedente è tenuto a fornire, su richiesta della Camera di Commercio, ogni notizia utile e a far conoscere i processi di fabbricazione delle merci designate nel certificato.
Se le giustificazioni richieste non sono prodotte o qualora non siano soddisfacenti per la Camera di Commercio emittente, questa rifiuterà il rilascio del certificato.

COSTI

5,00 euro per ogni originale e copia vistata.

 

Ultimo aggiornamento 28 giugno 2019

  • Stampa

INFO

Commercio Estero

tel. 0332/295.318

e-mail

Vedi anche

 

NORMATIVA

  • Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 62321 del 18 marzo 2019
  • Regolamento CEE 2913 del 12 ottobre 1992
  • Regolamento CEE 2454 del 2 luglio 1993